La scomparsa di don Elio Ferri

Un grave lutto ha colpito oggi la nostra Chiesa Cremasca: alle 11.30 don Elio Ferri è spirato. Da tempo era ricoverato in ospedale per essere assistito in una terribile malattia che purtroppo non gli ha lasciato scampo.
Nato a Credera il 21 febbraio 1950 è stato ordinato sacerdote dal vescovo Manziana il 25 giugno 1977. Come primo incarico pastorale è stato chiamato a divenire curato a Madignano (1977-1981) e poi nella parrocchia cittadina della Santissima Trinità (1981-1989). Ha fatto seguito poi la nomina a parroco presso la comunità di Camisano dal 1989 al 2000. Il vescovo Angelo Paravisi lo ha poi trasferito a Scannabue dove è rimasto fino al 2010. Ha fatto seguito la nomina a parroco di Montodine e, dopo quattro anni, a Trescore Cremasco. Il ricordo di lui è quello di un prete generoso, dedito al servizio pastorale e alla cura delle vocazioni soprattutto al sacerdozio ministeriale.

La salma di don Elio si trova ora per la preghiera nella chiesa parrocchiale di Trescore Cremasco. Mercoledì 5 dicembre si terrà alle ore 21,00 una veglia di preghiera. Sempre a Trescore il rito funebre verrà celebrato giovedì 6 dicembre alle ore 15,00 a cui farà poi seguito la tumulazione nel cimitero di Credera, il suo paese natale. Ricordiamolo nella preghiera.