Papa Francesco incontra la diocesi di Crema

Pubblichiamo di seguito il messaggio del vescovo Daniele, che dà notizia dell’Udienza che Papa Francesco concederà alla diocesi di Crema il prossimo 18 aprile 2020.

Carissimi fratelli e sorelle,
ho la grande gioia di comunicarvi che il prossimo sabato 18 aprile 2020, a mezzogiorno, a Roma, il Santo Padre Francesco riceverà in udienza la nostra diocesi di Crema!

Alla richiesta di poter incontrare papa Francesco siamo arrivati partendo da diversi fronti: era mio desiderio esprimere al Santo Padre la nostra riconoscenza per il dono della beatifica­zione di p. Alfredo Cremonesi; il Servizio diocesano per la Pastorale Giovanile ha proposto un pellegrinaggio a Roma per cresimandi e cresimati nei giorni 17-19 aprile; la Scuola dioce­sana “C. Manziana”, a sua volta, desiderava mettere in cantiere un viaggio a Roma e incontra­re il Papa… Oggi abbiamo avuto la comunicazione che il Santo Padre ha risposto positiva­mente alla nostra domanda: fin d’ora lo ringraziamo di cuore e gli assicuriamo la nostra pre­ghiera.

Sono certo che potremo arrivare all’incontro con il Papa con una rappresentanza numerosa, variegata e gioiosa della nostra Chiesa; soprattutto, rappresentanza di un popolo di Dio con­tento della propria fede nel Signore Gesù Cristo e desideroso di vederla confermata sulle tom­be degli Apostoli e con la parola e la benedizione del Successore di Pietro.

L’udienza sarà nell’Aula Paolo VI: anche se non abbiamo l’obbligo di riempire tutti i dodi­cimila posti che contiene, spero che molti di voi vorranno accogliere questa opportunità, per poter vivere un’esperienza corale e festosa di Chiesa intorno al Papa.

Oltre al pellegrinaggio organizzato dal Servizio diocesano per la Pastorale giovanile per quanto riguarda cresimandi e cresimati, l’Ufficio diocesano pellegrinaggi elaborerà una pro­posta di soggiorno a Roma nel fine-settimana che comprende il 18 aprile. In ogni caso, al­l’udienza con Papa Francesco, e agli eventuali momenti che la precederanno, potranno unir­si (previa comunicazione del proprio nome) anche tutti i fedeli della diocesi che sceglieranno di recarsi a Roma in modo autonomo.

Al ritorno dal viaggio in Myanmar sulle orme del beato Alfredo Cremonesi, che incomin­cia il prossimo 3 febbraio, avremo modo di precisare meglio i dettagli dell’appuntamento del 18 aprile, a partire dalla sua preparazione spirituale. Vi chiedo, per ora, di affidare questo evento a Dio nella preghiera, perché sia per la nostra Chiesa occasione di grazia e di rinnovato impegno nell’adesione al Signore Gesù e nella testimonianza del Vangelo nella nostra ter­ra.

Benedico tutti di cuore.

Crema, 1 febbraio 2020

+ Daniele Gianotti, vescovo