Palazzo Pignano

Zona Ovest

L’attuale Pieve risale ai primi decenni dell’XI secolo; le consistenti dimensioni dell’edificio e la sua ubicazione eccentrica rispetto all’odierno abitato si spiegano con la definitiva distruzione subita da Palazzo nel 1061. Nei lavori di restauro della Pieve s’è confermata l’ipotesi di una chiesa intermedia fra quella del V secolo e l’attuale, di cui già nel 1909-1911 s’erano ricercate le linee essenziali, strappandole alle sovrastrutture settecentesche.

L’impianto basilicale (unico esempio nel cremasco), costruito con laterizi a spina di pesce mescolati a conci ed a materiali di riuso, è a tre navate absidate, con facciata a capanna, affiancata da spioventi laterali ribassati e suddivisa in tre scomparti da due contrafforti. Al centro, le linee appena accennate di un finto protiro, legano il rosone con il portale. Il campanile, in fregio alla facciata, è del XV secolo, ma la cella campanaria e il coronamento ottogonale sono aggiunte del Settecento.

L’aula, con copertura a capriate, è tripartita da 14 pilastri reggenti una fila di archi (degni di nota i bellismi capitelli a motivi zoomorfi, palmizi, grappoli d’uva, forse della chiesa precedente) e termina con la sola abside maggiore. Le due minori sono state demolite nel Seicento. A sinistra dell’ingresso è collocato il Compianto sul Cristo morto, uno splendido gruppo di otto statue in terracotta del Cinquecento. Ampi frammenti di affreschi segnati da bacchettature sono sull’arco trionfale e nell’abside. Nell’intradosso dell’arco, sul lato sinistro e su alcuni pilastri, presenti dipinti votivi del XV-XVI secolo.

Prezioso il patrimonio di tele, in parte custodito nella casa parrocchiale; una Pietà attribuita a Bernardino Campi (1522-1591), il Battesimo di Gesù di ignoto settecentesco, la Cattura di San Rocco e la Morte di San Rocco di Angelo Ferrario (prima metà del Seicento), altre due tele di Mauro Picenardi (1735-1809) raffiguranti San Rocco, due Madonne del Rosario di cui una del Barbelli (1604-1656), due tondi con San Martino e San Luigi di ignoto del Cinquecento.

Palazzo Pignano

Parroco: TOMMASEO DON GIAN BENEDETTO
VIA CHIESA 2, PALAZZO PIGNANO
0373/90206

Orari Sante Messe

Prefestiva: Sabato ore 20.00
Festiva: Domenica ore 10.00 – 18.00

Documenti