nuove nomine in Diocesi

Il vescovo Daniele ha nei scorsi ha reso noto le seguenti nomine.

Don Gian Battista Strada parroco di Offanengo, in Unità pastorale con Bottaiano e Ricengo. Don Gian Battista  è nato a Capergnanica l’11 dicembre 1960 ed è stato ordinato sacerdote il 15 giugno 1985. Attualmente era parroco di Pianengo e economo della diocesi

Don Angelo Lorenzo Pedriniamministratore parrocchiale di Pianengo. Nato a S. Angelo Lodigiano e da sempre residente a Credera, è  stato ordinato sacerdote il 17 giugno del 2006. Mantiene l’incarico di direttore del Centro Diocesano Vocazioni e subentra a don Mario Pavesi quale assistente ecclesiastico delle ACLI.

Don Bruno Ginelli,che lascia la comunità Offanengo, viene nominato amministratore parrocchiale di S. Stefano e S. Angela, accompagnando con i padri missionari dello Spirito Santo il processo di unità pastorale con S. Maria della Croce. Rimane anche responsabile della Commissione per il Diaconato permanente.

Viene confermato Don Luciano Taino come referente e guida spirituale del “Santuario della Carità” alla Madonna del Pilastrello.

Il dott. Franco Tessadori,della parrocchia di Madignano viene nominato economo della diocesi.

Il vescovo Daniele precisa che  “la nomina di alcuni preti come amministratori parrocchiali, anziché come parroci, è legata principalmente alla necessità di articolare le Unità pastorali ancora in corso di definizione. Va ricordato, tuttavia, che, a norma del Diritto Canonico, ‘l’amministratore parrocchiale è tenuto agli stessi doveri e ha gli stessi diritti del parroco, a meno che il Vescovo diocesano non stabilisca diversamente, (can. 540, 1)’. I presbiteri nominati come amministratori parrocchiali sono quindi chiamati ad assicurare in modo pieno, e sotto tutti gli aspetti (inclusi quelli economico-amministrativi), la cura pastorale delle parrocchie loro affidate”.