don Francesco gipponi è il nuovo parroco di Trescore – Claudio Dagheti nuovo direttore caritas

Il vescovo Daniele ha nominato don Francesco Gipponi parroco di Trescore Cremasco. Don Francesco succede al compianto don Elio Ferri, scomparso il 1 dicembre 2018. Con questo nuovo incarico don Gipponi lascia la direzione della Caritas Diocesana che viene assunta da Claudio Dagheti, già vicedirettore della stessa. Don Francesco Gipponi sarà anche moderatore dell’unità pastorale di Trescore Cremasco, Casaletto Vaprio e Cremosano dove comunque in queste ultime due parrocchie, rimarrà parroco don Achille Viviani.  Inoltre, don Gipponi diventa Consulente ecclesiastico della Caritas, mantenendo il ruolo di presidente della Fondazione Don Angelo Madeo.

Don Francesco è nato a Crema il 25 agosto 1955. Ordinato sacerdote il 23 giugno 1979 dal vescovo Carlo Manziana, ha svolto il suo primo incarico  da vice parroco a Moscazzano fino al 1982. Nel 1982 sempre come coadiutore ha iniziato a Capergnanica rimanendovi fino al 1986 , anno in cui ha avviato il suo ministero di curato a Pianengo, rimanendovi fino al 2006. Dal 1994 al 2001 è stato anche cappellano presso l’Ospedale Maggiore di Crema. Dal 2007 al 2010 diviene cappellano presso la parrocchia Montodine.
Nel 2007 è stato nominato direttore della Caritas, e, mantenendo questo incarico, nel 2010 viene chiamato a condurre da parroco la comunità di Santo Stefano, nel 2012 anche quella di S.Angela Merici.

Claudio Dagheti, 36 anni, da diversi anni ormai opera nella Caritas Diocesana come vice – direttore. Coniugato, con due figli, da poco è stato ammesso tra i candidati al diaconato permanente.