Il dono della liberazione di padre Gigi – Il vescovo Daniele invita il 15 e 16 ottobre  alla 24 ore di Adorazione

Il vescovo Daniele ha inviato a tutti i sacerdoti e fedeli una lettera nella quale indica un’intenzione di preghiera da recitare nelle celebrazioni eucaristiche e ricorda l’iniziativa delle 24 ore di Adorazione. 

Cari sacerdoti, consacrate e fedeli della Diocesi,

dopo la grande gioia provata alla notizia della liberazione e in ringraziamento al Signore per il rientro in Italia di Padre Gigi propongo l’intenzione seguente, che potete inserire nella Preghiera dei Fedeli durante le celebrazioni festive di sabato e domenica e recitare nella preghiera personale.

Intenzione per la Preghiera dei fedeli

“Il dono della liberazione di padre Gigi, dopo il lungo tempo di prigionia, faccia salire a gran voce a Dio inni di ringraziamento e di lode. Questo dono della liberazione rafforzi in noi la certezza che Dio ascolta la voce degli oppressi e porti speranza a quanti annunciano il Vangelo tra incomprensioni e persecuzioni. Preghiamo.”;

e confermo la proposta delle Suore Adoratrici del SS.mo Sacramento, che curano l’adorazione quotidiana nella chiesa di S. Giovanni Battista in via Matteotti, a Crema, nei giorni 15 e 16 ottobre si terrà una 24 ore di Adorazione, che si svolgerà secondo questo programma:

Giovedì, 15 ottobre 2020

ore 18: Santa Messa (nella chiesa parrocchiale di S. Giacomo), e a seguire inizio dell’adorazione in S. Giovanni

L’adorazione prosegue per tutta la sera e la notte.

Venerdì, 16 ottobre 2020

ore 7:30: Lodi mattutine

ore 8: Santa Messa

ore 17: Vespri e benedizione eucaristica, a conclusione della 24 ore di Adorazione

Tutti coloro che lo desiderano, possono iscriversi, presso le Suore Adoratrici (Tel: 0373.85037; email: suorgiuliana@suoreadoratrici.it), per un turno di adorazione, in modo da assicurare la presenza di almeno una persona davanti al SS.mo Sacramento dell’Eucaristia per tutte le 24 ore.

Come ho scritto nel messaggio di giovedì 8 ottobre, “mi auguro che la liberazione di p. Gigi sia un segno promettente di speranza per quanti altri sono prigionieri per la loro fede e la loro lotta per la verità, la giustizia e la riconciliazione; e sia seme di pace e fiducia per il Niger da lui tanto amato, per il Sahel e per tutta l’Africa.

Interceda per tutti il ‘nostro’ missionario martire, il beato Alfredo Cremonesi.”

Dio vi benedica!

+ Daniele