GIORNATA DIOCESANA DEL SEMINARIO – DOMENICA 20 GENNAIO – “ALLORA SI APRIRONO LORO GLI OCCHI E LO RICONOBBERO”

La Giornata diocesana del Seminario, fissata quest’anno per domenica 20 gennaio, ha come scopo prevalente quello di richiamare l’intera comunità ecclesiale al compito di promuovere, accogliere e accompagnare con affetto le vocazioni di quanti sono chiamati al ministero sacerdotale.

E’ tutta la comunità cristiana, ci insegna il Concilio Vaticano II, ad essere custode responsabile di queste vocazioni, in quanto sono destinate al suo servizio.

E’ vero che Dio non cessa mai di chiamare a seguirlo e a servirlo nel ministero ordinato, ma noi, da parte nostra, dobbiamo fare ciò che ci spetta: custodire e far crescere le vocazioni, perché giungano a maturità, ciascuno secondo la propria originalità.

Il cammino formativo, nel tempo del Seminario, richiede un lento e paziente lavorìo: ogni giovane chiamato, per usare una bella immagine di Papa Francesco, è come un “diamante grezzo”, che va accompagnato con cura, nel pieno rispetto dei suoi doni e con paziente amorevolezza.

La preghiera del vescovo Daniele per il nostro seminario

Signore Gesù Cristo, 
tu hai chiamato i tuoi discepoli 
perché rimanessero con te 
e per mandarli ad annunciare il Vangelo: 
dà ai nostri seminaristi la grazia 
di vivere con gioia nella tua presenza, 
di dimorare in Te, 
perché Tu li possa inviare ai fratelli 
come testimoni dell’amore del Padre. 
Custodisci nel tuo amore tutto il loro essere, 
spirito anima e corpo, 
perché con la guida sapiente e premurosa dei loro educatori 
in virtù dello Spirito Santo, 
crescano in sapienza, età e grazia 
per diventare collaboratori della vita e della gioia 
del tuo Corpo, che è la Chiesa. 
Benedici e ricompensa le loro famiglie; 
fa crescere in tutte le nostre parrocchie, 
nei nostri gruppi e associazioni, 
e in particolare nei nostri giovani, 
il desiderio di seguirti con generosità, 
rispondendo alla tua chiamata, 
per testimoniare a tutti la gioia del Vangelo. 
Sostieni la nostra preghiera, 
perché insieme con Te, per la forza dello Spirito, 
non ci stanchiamo di chiedere al Padre tuo: 
“Manda ancora, o Dio, operai per la tua messe 
e moltiplica gli annunciatori del Vangelo, 
testimoni miti e coraggiosi 
della Parola che ci salva”. 
Amen. 

+ vescovo Daniele