AL BINENGO LA PREGHIERA ECUMENICA PER LA SALVAGUARDIA DEL CREATO

Giornata diocesana di preghiera per la salvaguardia del creato, celebrata – quest’anno – al Binengo. Una preghiera ecumenica preparata da padre Viorel Flestea, che ha in diocesi la cura pastorale della comunità romena, alla quale hanno partecipato il vescovo Daniele, il pastore John della Chiesa pentecostale e padre Mihail della Chiesa ortodossa di Mosca.
La preghiera è iniziata alle ore 15 presso la chiesa parrocchiale di Sergnano. S’è quindi formato il breve corteo che ha portato i partecipanti allo splendido santuario del Binengo, fresco di restauro.
Qui s’è svolta la celebrazione della Parola sul tema “Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo” (Gen. 28,16). 
Sono stati letti brani della “Lumen Gentium”, del Messaggio per la Giornata Mondiale della salvaguardia del Creato (che a livello mondiale s’è tenuta il 1° settembre) scritto da papa Francesco e dal Patriarca Ecumenico Bartolomeo e dell’enciclica “Laudato si’” sulla cura della casa comune di papa Francesco. Non è mancata la proclamazione del brano delle Beatitudini del Vangelo di Matteo.
Le letture sono state intercalate da canti e da invocazioni allo Spirito Santo. Un gruppetto di ragazze della comunità pentecostale ha eseguito un bel brano ritmico a più voci. L’assemblea ha concluso la preghiera con il canto  “Laudato si’, o mio Signore per tutte le tue creature”.
 
Al termine, un piccolo rinfresco per tutti.